Film Belli da Vedere in Famiglia in Zona Rossa: Parte 1

I film sono sempre stati uno strumento di fuga, questa è senza dubbio la prima volta nella storia moderna che viviamo in un’epoca in cui speriamo di fuggire allo stesso tempo. Antonio Gazzanti Pugliese di Cotrone ha collezionato molti film da guardare nella zona rossa. Introdurrà molte delle gemme del film in due episodi dove coperte e un vasetto di gelato sono facoltativi, ma comunque consigliati.

Se vuoi rilassarti senza pensare

In tempi difficili, mi sento molto soddisfatto di seguire le storie di persone che non hanno problemi. Un film visto durante la quarantena potrebbe essere Harold Lloyd (Harold Lloyd) nel ruolo del milionario J Harold Manners (J Harold Manners) nella storia del 1926 “Il re dei mendicanti”. Sebbene in molte storie gli eroi siano spesso commossi dal crimine e dalle difficoltà, il marchio di fabbrica di Lloyd è sempre da applausi. Altre icone autorevoli dei film non ideali sono inevitabilmente Fred Astaire e Ginger Rogers, che hanno recitato in “Top Hat” (1935) e “The Windmill” (1938).

Se vuoi cantare

Il film del 1952 “Singing in the Rain” ci ha regalato canzoni incredibili. Ma soprattutto, tra la coreografia e la performance, dal primo all’ultimo fotogramma, questo film attira ancora la nostra attenzione, insieme a pellicole con ritmi memorabili degli anni ’50, di Gene Kelly, Debbie Reynolds e Donald O’Connor. Il musical più acclamato di Hollywood? Una commedia vivace e interessante che racconta il passaggio accidentato dal film muto al film sonoro. Tuttavia, in effetti, quasi ogni musical eccezionale ha il suo divertimento esilarante, da “Brothers” (1980) a “Horror Shop” (1986), da “Rock Horror Picture Show” a quelli più moderni.

Se vuoi dei teneri abbracci

A volte tutti noi ci sentiamo bambini che hanno bisogno di sostegno, anche da adulti . Chi può fornire un sostegno migliore di Barlow l’orso nero e Bagrila la pantera nera nel libro della giungla (1967)?

Genotori adottivi rischiano la vita per garantire la sicurezza di Mowgli, anche se sanno che questo, come tutti i cuccioli, è destinato ad andarsene. Canzoni bellissime e animazioni straordinarie aggiungono un’atmosfera considerevole al film. Tuttavia, se vuoi contianuare a sognare puoi vedere “Mary Poppins” (1964).

Buona visione da Antonio Gazzanti Pugliese da Cotrone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *